Tag - musica

Storia di un dj pigro ed un mashup involontario: Manu Chao vs The Prodigy

Fine Estate del 2000. Una sera suonavo alla tenda Estragon della Festa de L’Unità di Bologna, un must del trito e ritrito intrattenimento bolognese. Variegato pubblico di diverse migliaia di persone suddivisi tra punkabbestia, indie kids, umarells, scapoli e ammogliati, post comunisti, radical chic e residuati giovanili vari ed eventuali. Insomma, come si dice a Bologna: un gran buridone. Non erano mica lì per Leggi tutto …

2 likes

Italiani Brava Gente (100 brani che identificano il nostro paese)

Italiani Brava Gente. L’Italia va a votare e si scopre l’ovvio: un paese più fragile e frantumato che mai. Per sfuggire al tedio da exit poll, proiezioni e polemiche assortite ho assemblato una playlist di oltre 6 ore di musica totalmente italiana composta da 100 brani tra ieri, oggi e domani in uno slalom gigante tra quello che siamo, così ben rappresentato dalla Leggi tutto …

0

Londra 2012, l’inaugurazione: riflessioni sparse tramite il sogno olimpico

Cerimonia di apertura stellare per Londra 2012, trentesima Olimpiade. Danny Boyle, regista premio Oscar per The Millionaire, non sbaglia un colpo e spende milioni di Euro mettendo però insieme un vero capolavoro di inaugurazione. Poco importa che la città di Londra queste Olimpiadi le dovrà pagare per i prossimi venticinque anni: la cerimonia è stata forse la più bella di tutti i tempi. Boyle ricostruisce il dream team di Trainspotting affidando la cura della colonna sonora agli Underworld che svolgono un lavoro eccelso. Musicalmente è una celebrazione della creatività giovanile inglese. Intesa come speranza ed energia per il futuro. La contemporaneità vissuta con entusiasmo ma con uno sguardo rispettoso al passato e una mentalità realmente progressista.

Quanto sarebbe stata diversa una cerimonia di apertura a Roma nell’anno 2012? Meglio non pensarci troppo, il rischio di intristirsi è altissimo. Di fatto i telecronisti Rai, compreso lo storico inviato londinese Caprarica, faticano a riconoscere i passaggi musicali. Annunciano in ritardo Mike Oldfield con Tabular Bels (!), spiegano che Dizzee Rascal è un rapper famoso nel quartier di East London, liquidano gli Arctic Monkeys come “un po’ di musica per i più giovani”. Leggi tutto …

0

I più grandi di tutti (riflessioni sul film di Carlo Virzì)

I più grandi di tutti poster

I più grandi di tutti posterUna commedia agrodolce con un taglio intimista e nostalgico costruita su una vicenda che rende omaggio all’underground del rock alternativo italiano anni ’90. Questa in estrema sintesi la cifra stilistica della seconda opera alla regia di Carlo Virzì, fratello ed autore delle colonne sonore del più noto Paolo, regista di cult come “Ovosodo”, “My Name is Tanino” e “La prima cosa bella”. Leggi tutto …

0
/* ]]> */